Menu

Tra gli antipasti tipici segnaliamo i plus del territorio senese come gli affettati e i salumi della Cinta Senese, un prodotto italiano a marchio DOP, dal sapore unico e dalle numerose proprietà nutritive.

 

I primi piatti a Siena sono “I Pici”, spaghettoni rustici fatti a mano con acqua, farina e olio. Una ricetta tipicamente senese con protagonista questa pasta sono i pici all'aglione. Questa è una varietà d'aglio della Valdichiana, che viene usata per fare il soffritto, insieme a pomodoro fresco e vino bianco, dando vita ad un ottimo e caratteristico condimento.

Altra specialità, molto particolare, sono gli gnudi senesi. Gnudi, cioè nudi. Dei ravioli particolari, senza alcuna pasta ad avvolgerli. Vengono preparati con spinaci, o tradizionalmente con bietole, borragine e ortica, insieme a ricotta e uova, fino a creare delle polpettine da servire con sugo di pomodoro. Infine, la zuppa senese. Una sorta di ribollita fiorentina, con cavolo nero, pane 'sciocco' (senza sale) toscano, e fagiolo cannellino, coltura tipica del territorio senese.

I secondi hanno un solo nome “La Carne Chianina” che prende il nome dalla Val di Chiana, è una razza della Toscana. Questa razza ha origini antichissime, infatti è conosciuta da più di 2000 anni. Etruschi e i Romani usavano bovini bianchi e grandi nei cortei trionfali e per i loro sacrifici agli Dei, quasi sicuramente erano ascendenti degli attuali bovini della Val di Chiana. La carne è prodotta da bovini, maschi e femmine, di pura razza Chianina, di età compresa tra i 22 e 24 mesi.

 

Anche i dolci fanno parte della tradizione culinaria senese, come il “panforte” preparato con farina, zucchero, arancia e cedro canditi, miele, cannella e vaniglia. Così come famosi sono “i cantucci”, i tipici biscotti con mandorle, che trovano il loro sposalizio perfetto nel Vinsanto. Sempre di Siena sono anche i biscotti ricciarelli, composti di pasta di mandorle e imbiancati con zucchero a velo.